Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione 4.0 Internazionale. Ecco come si Installa OwnCloud su Ubuntu. | Ubuntu Software Libero: The World Of Linux rel='external nofollowC; expr:href='data:post.createLinkUrl'
IN QUESTO BLOG PARLEREMO DI TUTTE LE DISTRIBUZIONI LINUX E LE LORO CARATTERISTICHE, GRAZIE E BUONA PERMANENZA!!!

Gruppo Facebook:

Elenco Dei Post

__________________________________________________________________________________________________________

24 luglio 2018

Ecco come si Installa OwnCloud su Ubuntu.

Vediamo come si installa OwnCloud su Ubuntu.

Intanto prima di iniziare diciamo cosa è un OnwCloud, è un software libero che permette di gestire un completo servizio di file hosting, dove il codice sorgente di questo server è pubblicato sotto i termini della licenza GNU Affero General Public License.

Vediamo come si installa
:

Intanto abbiamo bisogno un Ubuntu server funzionante, Presumo che tu abbia questo e funzionante. Immagino anche che tu abbia installato Ubuntu Server con l'offerta di pacchetti LAMP standard, quindi Apache, MySQL e PHP saranno già operativi. Una delle maggiori differenze tra l'installazione di ownCloud su Ubuntu 16.04 e 18.04 saranno i pacchetti PHP. Ti mostrerò come aggirare quell'ostacolo.

Naturalmente dovrai scaricare l'ultima versione di OnwCloud, che possiamo scaricarlo Qui,

Apriremo il file che verrà visualizzato cosi:

(wget https://download.owncloud.org/community/owncloud-10.0.8.zip)


Ora installiamo le dipendenze:

La prima cosa che dovete fare è Installare le dipendenze PHP,Per fare ciò, invia il comando php -v,
nella mia installazione di Ubuntu 18.04, la versione PHP è PHP 7.2-7-1. La parte importante è la 7.2,
quindi dobbiamo assicurarci che tutti i nostri moduli PHP abbiano il sapore 7.2.
Per questo Motivo, noi digiteremo questo comando comando:

(sudo aptinstalla php7.2 libapache2-mod-php7.2 php7.2-comune php7.2-mbstring php7.2-xmlrpc php7.2-soap
php7.2-apcu php7.2-smbclient php7.2-ldap php7. 2-redis php7.2-gd php7.2-xml
php7.2-intl php7.2-json php7.2-imagick php7.2-mysql php7.2-cli php7.2-mcrypt php7.2-ldap php7. 2-zip php7.2-arricciatura)



Ora Configuriamo il PHP:

Per configurarlo bisogna Inserire il comando:

(sudo nano /etc/php/7.2/apache2/php.ini)


Dove inseriamo questi paramentri:

(memory_limit = Non deve essere inferiore a 256M.
date.timezone = deve essere impostata sulla posizione.)


Salva e chiudi quel file. Riavvia Apache con il comando:
sudo systemctl restart apache2

Creiamo il database:

Ora dobbiamo creare il database. Per fare ciò, invia il comando:

(sudo mysql -u root -p)

Ti verrà chiesto prima la tua password sudo e poi la password dell'utente root di MySQL. Aggiungo sudo a questo comando nella remota possibilità che si usi MariaDB (invece di MySQL). Una volta nel prompt dei comandi del database, creare il database con il comando:

(CREATE DATABASE owncloud;)


Quindi creare un nuovo utente del database con il comando:

(CREA UTENTE 'ownclouduser' @ 'localhost' IDENTIFICATO DA 'PASSWORD';)


Dove PASSWORD è una password complessa per l'utente, dare le nuove autorizzazioni utente per il nuovo database con il comando:

(CONCEDO TUTTO SU owncloud. * A 'ownclouduser' @ 'localhost'
IDENTIFICATO DA 'PASSWORD' CON OPZIONE DI CONCESSIONE;)

Dove PASSWORD è una password complessa per l'utente, svuota i privilegi e esci dalla shell del database con i comandi:

(FLUSH PRIVILEGES; USCITA;)

Disimballare e spostare il file OwnCloud:

Ora abbiamo bisogno di decomprimere e spostare il file ownCloud e quindi dargli le autorizzazioni appropriate. Immagino che tu abbia scaricato il file nella tua home directory. Con questo in mente, tutto può essere fatto con i seguenti comandi:

(cd ~ / decomprimere unzip owncloud - *. zip sudo mv owncloud / var / www / html / sudo chown -R www-data: www-data / var / www / html / owncloud / sudo chmod -R 755 / var / www / html / owncloud /)



Configuriamo Apache:

Ora dobbiamo configurare Apache in modo che sia a conoscenza del nostro nuovo sito ownCloud. Crea un nuovo file di conf con il comando:

(sudo nano /etc/apache2/sites-available/owncloud.conf)

Il contenuto di tale file dovrebbe essere:

(<VirtualHost *: 80> ServerAdmin admin@example.com DocumentRoot / var / www / html / owncloud / ServerName example.com ServerAlias ​​www.example.com Alias ​​/ owncloud "/ var / www / html / owncloud /" <Directory / var / www / html / owncloud /> Opzioni + SeguiSymlink AllowOverride All Richiedi tutto garantito <IfModule mod_dav.c> Dav off </ IfModule> SetEnv HOME / var / www / html / owncloud SetEnv HTTP_HOME / var / www / html / owncloud </ Directory> ErrorLog $ {APACHE_LOG_DIR} /error.log CustomLog $ {APACHE_LOG_DIR} /access.log combinato </ VirtualHost>)

Dove vedi example.com e www.example.com, se non hai bisogno di domini (e userai ownCloud solo per indirizzo IP), puoi commentare queste righe.

Salva e chiudi quel file.

Ora dobbiamo abilitare il sito e i moduli necessari. Questi passaggi sono gestiti con i seguenti comandi:

(sudo a2ensite owncloud.conf sudo a2enmod rewrite sudo a2enmod intestazioni sudo a2enmod env sudo a2enmod dir sudo a2enmod mime)

E con questo non resta che provarlo, quindi sotto a chi tocca ci vediamo al prossimo articolo.

OwnCloud

Per saperne di più su Linux=https://www.facebook.com/groups/416785168484322/




'Ubuntu Software Libero, ubuntu server, ubuntu software center, ubuntu software center install, ubuntu download, libreoffice ubuntu, linux ubuntu, linux'


                                                                   
                                   
                                                                                                     
                                                                                                                    Nicola Barboni





I vari siti di Linux: