Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione 4.0 Internazionale. Ecco il simpatico tool Nvidiux. | Ubuntu Software Libero: The World Of Linux rel='external nofollowC; expr:href='data:post.createLinkUrl'
IN QUESTO BLOG PARLEREMO DI TUTTE LE DISTRIBUZIONI LINUX E LE LORO CARATTERISTICHE, GRAZIE E BUONA PERMANENZA!!!

Gruppo Facebook:

Elenco Dei Post

__________________________________________________________________________________________________________

25 novembre 2018

Ecco il simpatico tool Nvidiux.

Cosa sarebbe Nvidiux?

Sarebbe un tool grafico per le schede Nvidia che funziona su GNU/Linux, il tool ci permetterà di overclockare la vostra scheda con pochi e semplici clic, dove metterà a vostra disposizioni alcune funzioni: controllo delle ventole, monitoraggio di vari parametri della vostra scheda, etc.

Nvidiux si prende cura di tutto il necessario per la vostra scheda Nvidia, è uno strumento molto facile da usare quindi alla portata di tutti.

Vediamo un po come funziona:
  1. Salvataggio di profili pre-impostati per overclock e underclock.
  2. E’ possibile modificare GPU clock, shader e memory transfer rate frequency.
  3. E’ possibile modificare la velocità delle ventole.
  4. E’ possibile abilitare (o disabilitare) il Vsync.
  5. Overvolting (mentre l’undervolting non è supportato, ad oggi).
  6. gpuBoost V1 (richiede Nvidia GT(X) 6xx).
  7. Mostra vari parametri della vostra scheda (versione del driver, versione di OpenGL, temperatura, uso della GPU, memoria disponibile, etc).
  8. Monitoraggio in real time di temperature, velocità ventole, carico sulla CPU e uso della memoria.
Potete anche ottenere un monitor di sistema che vi permette di vedere l'andamento della vostra scheda, per ottenerlo bisogna installare pyqtgraph:
  1. sudo apt install python-pyqtgraph. 
  2. Anche abilitarlo nella scheda Nvidia.
Questa procedura è adatta qualsiasi Distribuzione Linux, non ci sono distinzioni.

Vediamo dove installarlo:

La pagina GitHub mette a disposizione un file DEB che può essere installato su Debian, Ubuntu, Linux Mint e altre distribuzioni basate su Debian / Ubuntu. Nvidiux è compatibile con:
  1. Ubuntu 12.04+ e derivate.
  2. Debian 7.0+.
  3. Arch e Manjaro.
  4. Fedora 15+.
Prima di eseguire Nvidiux per la prima volta se avete un file xorg.conf in /etc/X11/ (in teoria non dovrebbe esserci), rinominatelo in qualcosa del tipo xorg.conf.bck1:
  1. sudo mv /etc/X11/xorg.conf /etc/X11/xorg.conf.bck1
Naturalmente salvate il tutto.

Ora potete aggiungere l’app allo startup dall’app menu. Poi dovete cliccare Add per aggiungere un nuovo startup item, inserite un nome nel box, e usate il comando
  1. sh -c 'nvidiux --silent "/path/to/overclockingprofile.ndi".
  2. rimpiazzando.
  3. /path/to/overclockingprofile.ndi col path del profilo che voi utenti avete generato.
facendo questa procedura non si dovrebbe ottenere nessun risultato, ci sarebbe un altra soluzione.

Procediamo con questo comando:
  1. crontab -e
Aggiugiamo anche il seguente comando:
  1. @reboot sleep 60 && env DISPLAY=:0 /usr/bin/nvidiux --silent "/path/to/overclockingprofile.ndi"
DISPLAY=:0 potrebbe non funzionare su ogni sistema. Aprite il terminale e date echo $DISPLAY e mettete nel comando sopra quanto vi viene mostrato dal terminale al posto del :0, nel caso in cui vi restituisca un valore diverso. Dovete poi rimpiazzare "/path/to/overclockingprofile.ndi" col percorso del profilo che
avete generato in precedenza.

Spero che vi sia piaciuto questo articolo e ci rivediamo al più presto.


Nvidiux

Per saperne di più su Linux=https://www.facebook.com/groups/416785168484322/




'Ubuntu Software Libero, ubuntusoftwarelibero, ubuntu server, ubuntu software center, ubuntu software center install, ubuntu download, libreoffice ubuntu, linux ubuntu, linux'


                                                                   
                                   
                                                                                                     
                                                                                                                    Nicola Barboni

I vari siti di Linux: